Una guida età per età per disciplinare tuo figlio

Una bambina seduta sul pavimento che non viene disciplinata

Foto:

Come i bambini crescono e cambiano, così fa il loro comportamento. Il bambino che non fa i capricci a due anni può essere impertinente a sette, e darvi un atteggiamento importante a 12 anni. Il modo migliore per capire il comportamento dei vostri figli è capire cosa stanno attraversando dal punto di vista dello sviluppo, dicono gli esperti. Questa conoscenza vi aiuterà a disciplinare i bambini senza ricorrere a urlare, minacciare o avere voi stessi un crollo. “La disciplina riguarda la guida e l’insegnamento dei nostri figli – non si tratta di punizione o di rabbia”, dice Scott Wooding, uno psicologo infantile di Calgary e autore di The Parenting Crisis. “È semplicemente un modo per aiutare i bambini a imparare il bene e il male, e per tenerli al sicuro”. Ecco alcune strategie per mantenere i vostri figli in carreggiata ad ogni età e stadio.

Come disciplinare il vostro bambino

Dove si trovano: Il tuo piccolo non sta piagnucolando, agitandosi o facendo i capricci per manipolarti o farti arrabbiare, dice Elizabeth Pantley, autrice di The No-Cry Discipline Solution. “Per lo più i bambini si comportano male perché non possono esprimere o controllare le loro emozioni. Tendono anche ad essere molto dimostrativi. Così quando sono felici, sono molto felici. E quando sono arrabbiati, sono molto arrabbiati”. Il tuo tot è naturalmente curioso, quindi è normale che si appassioni a tutto. Il suo compito è quello di mettere alla prova il suo nuovo senso di indipendenza; il tuo è quello di porre dei limiti.

Punti critici tipici

Tantri: Queste esplosioni emotive sono di solito il risultato della rabbia e della frustrazione di vostro figlio per non essere in grado di dire, fare o ottenere ciò che vuole, dice Pantley. Ha anche una miccia molto corta quando è stanco, affamato, annoiato o frustrato. I capricci sono un modo sicuro per farvelo sapere: “Ho davvero bisogno di un drink/snack/gioco/sonnellino – subito!”

Avviso

Contrarietà: Offri a tua figlia di due anni una mela e lei vuole una banana. Vestitela di rosa e lei vuole il marrone. Il vostro bambino è nelle prime fasi di formazione di un’identità separata da voi, e parte del processo può essere decidere se voi lo volete, lei no. La sua parola preferita: NO!

Consigli di disciplina da provare con i bambini

Offrire delle scelte: I bambini piccoli sono tutto per l’indipendenza e il controllo, quindi si possono evitare molti problemi dando loro un po’ più di voce in capitolo nella loro vita, dice Pantley. Due scelte sono sufficienti per questa fascia d’età, per esempio, “Cosa vuoi fare prima: lavarti i denti o metterti il pigiama?”

Mantieni la calma: I bambini piccoli si nutrono di attenzione – positiva o negativa – quindi se reagite in modo eccessivo quando il vostro bambino butta intenzionalmente i suoi cereali, o ha un crollo nel negozio di alimentari, potete scommettere che lo farà di nuovo. Fatele sapere con calma che noi non versiamo il nostro cibo sul pavimento o urliamo quando non possiamo avere un altro biscotto. Sii breve e semplice (niente prediche, per favore) o la confonderai e basta.

Smorza i capricci sul nascere: Riduci al minimo i tracolli scoprendo cosa li scatena. Se il vostro bambino perde sempre la testa quando ha fame, fate in modo di avere molti spuntini sani a portata di mano. Se si arrabbia quando deve lasciare il parco, avvertirla molto spesso (10 minuti, cinque minuti, due minuti) prima di iniziare a fare i bagagli. E limitate le visite ai luoghi di disturbo più noti, come il negozio di giocattoli.

Fate una pausa: Quando il tuo bambino ha due anni, i time out possono essere uno strumento efficace di disciplina, dicono gli esperti della Canadian Paediatric Society. Se il tuo piccolo colpisce con rabbia il suo compagno di giochi sulla testa, portalo in una zona designata per il time-out dove può calmarsi e riprendere il controllo di sé. Spiegategli cosa ha fatto di sbagliato, usando parole semplici come “non picchiare”. I time out dovrebbero durare solo un minuto per ogni anno di età, fino a un massimo di cinque minuti.

Pubblicità

Come disciplinare il tuo bambino in età prescolare

A che punto sono La memoria e le capacità di comunicazione del tuo bambino in età prescolare si stanno sviluppando e lui è più capace di seguire le istruzioni e capire le spiegazioni. Questa fascia d’età è impegnata a capire le complicate abilità sociali, come la condivisione, le buone maniere e l’andare d’accordo con gli amici, dice Pantley. “Stanno imparando molto di più sul mondo, ma mentre i loro orizzonti si espandono, hanno molto di più da affrontare e non sanno bene come gestire tutto.”

Punti critici tipici

Mormorare: “È doloroso da ascoltare come le unghie che vengono graffiate su una lavagna – ed è efficace perché vuoi solo che il rumore finisca”, dice Ari Brown, un pediatra e autore di Toddler 411. Quando il lamento diventa un’abitudine, il vostro bambino potrebbe anche non rendersi conto che lo sta facendo.

Non ascoltare: Il vostro bambino in età prescolare è incollato alla TV, ignorando i vostri ripetuti tentativi di chiamarlo a cena. “Chiedere qualcosa a un bambino tre, cinque o 10 volte rende tutti noi dei pazzi furiosi, e un bambino impara che non deve rispondere fino a quando non sei isterico”, dice Sarah Chana Radcliffe, autrice di Toronto di Raise Your Kids Without Raising Your Voice.

Consigli di disciplina da provare con i bambini in età prescolare

Non chiedere mai più di due volte: ecco come funziona:

– Chiedi una volta gentilmente (“Per favore metti via i tuoi giocattoli”).
– Chiedi una seconda volta, ma avvertendo di una conseguenza negativa se il bambino non ascolta (“Ti ho chiesto di mettere via i giocattoli. Se non l’hai fatto quando ho contato fino a cinque, dovrò tenerteli fino a domani sera”). Evitare di fare minacce irrealistiche come “Sbatti quella porta e non guarderai mai più la TV!”
– Applicare la conseguenza negativa, se necessario. “Se non mantieni la tua promessa di disciplina”, dice Radcliffe, “perdi credibilità.”

Avvertimento

Coglierli mentre fanno i bravi: il tuo bambino in età prescolare vuole davvero farti piacere, quindi fai in modo di incoraggiarlo quando risponde alla prima volta che lo chiami o condivide un giocattolo preferito. “Spesso prestiamo attenzione ai comportamenti che non ci piacciono e prestiamo poca attenzione ai comportamenti che vorremmo vedere di più”, dice Terry Carson, un allenatore di genitori a Toronto.

Modella il comportamento che vuoi vedere” I bambini imparano molto di più da quello che facciamo che da quello che diciamo. Se perdete la calma quando siete arrabbiati, aspettatevi che il vostro bambino in età prescolare faccia lo stesso. Se tuo figlio è un campione di piagnisteo, potrebbe semplicemente imitare il tuo modo di parlare quando gli chiedi di pulire la sua stanza in disordine.

Come disciplinare il tuo bambino in età scolare

Dove si trovano: I “bambini grandi” sono ora meglio in grado di esprimere i loro sentimenti e di dimostrare autocontrollo, quindi questo è un momento privilegiato per gettare le basi del comportamento futuro, dice Radcliffe. “Qualunque cosa accada tra i cinque e i dieci anni tende ad avere un grande impatto su ciò che avverrà negli anni dell’adolescenza.”

Punti critici tipici

Compliance generale: “A questa età, la disciplina consiste nel cercare di far fare al bambino quello che dovrebbe fare – pulire, uscire dalla porta in tempo, fare i compiti”, dice Radcliffe. “Mentre i bambini in età prescolare possono essere una sfida anche in questo senso, è molto più difficile con questa fascia d’età perché non si può semplicemente prenderli in braccio e metterli a letto o portarli fuori dalla porta.”

Consigli di disciplina da usare con i bambini in età scolare

Assumere un approccio da allenatore: Gli allenatori usano domande che iniziano con cosa e come per aiutare i membri della squadra a raggiungere i loro obiettivi, dice Carson. Se vostro figlio litiga con un amico, chiedetegli: “Cosa potresti fare di diverso la prossima volta? Il vostro obiettivo è quello di aiutarlo a imparare dagli errori che ha commesso questa volta in modo da poter fare meglio la volta successiva.

Avviso

Premere il tasto rewind: Quando è possibile, date a vostro figlio una seconda possibilità. Spiegatele cosa ha sbagliato e ricordatele il comportamento che vorreste vedere. E ringraziatela quando lo fa bene, dice Carson.

Usa le conseguenze logiche: Altrimenti conosciute come causa ed effetto, queste dovrebbero essere direttamente collegate al comportamento di tuo figlio. Se vostro figlio di otto anni è in ritardo a scuola perché ha avuto problemi ad alzarsi la mattina, anticipate l’ora di andare a letto le sere successive piuttosto che revocarle i privilegi della TV. Le migliori conseguenze sono quelle per cui tuo figlio impara qualcosa.

Come disciplinare il tuo tween

Dove si trovano: “I tweens stanno iniziando a spiegare le loro ali e vogliono andare oltre, stare fuori più a lungo e fare di più con i loro coetanei”, dice Radcliffe. Questo può essere spaventoso per i genitori (soprattutto con il primo figlio) che non vogliono rinunciare al controllo. Il risultato? Una sismica lotta per il potere.

Punti critici tipici

Backtalk: Questi sono gli anni migliori per il backtalk quando i tweens guadagnano indipendenza e vogliono vedere come si risponde se esercitano il controllo, dice Michele Borba, autore di The Big Book of Parenting Solutions. Questa è anche la fase in cui i ragazzi vogliono “adattarsi” e apparire “cool”, quindi possono copiare il comportamento dei loro coetanei.

Contrarietà: I preadolescenti sono pronti a litigare, a discutere e a prendersela con te ogni volta che possono, specialmente se pensano che tu sia ingiusto. “Tipicamente, i problemi con i preadolescenti ruotano intorno a questioni di privilegio e libertà – quanto tempo possono passare al computer, se possono avere o meno un cellulare, un coprifuoco più tardivo o se possono mandare messaggi”, dice Radcliffe.

Avviso

Consigli di disciplina da provare con il tuo tween

Non imporre: Quando fissi regole e limiti, coinvolgi il tuo giovane debitore nel processo. Spiega la tua posizione, ascolta la sua, e poi scendi a compromessi dove puoi. Se il vostro undicenne vuole andare a letto alle 22, ma voi preferite che vada a letto alle 21, per esempio, ditegli che proverete alle 21:30, sempre che non si appisoli a scuola. “La volontà di essere flessibili e di negoziare con i vostri figli vi farà ottenere un comportamento più cooperativo in futuro”, dice Carson.

Negoziare dopo: I genitori spesso cercano di ragionare con i loro tweens quando sono nel mezzo di una crisi, dice Carson. “Quello che gli stiamo insegnando è che se si lamentano abbastanza forte, saremo flessibili”. Siate fermi sul momento, poi negoziate più tardi quando tutti si sono calmati.

Utilizzate quando e poi: “Quando avrete finito i compiti, allora potrete giocare al computer”. “Questa è una frase che funziona bene per questa fascia d’età, poiché state ancora dando al vostro bambino il libero arbitrio”, dice Radcliffe.

Avere aspettative chiare: “Non tollererò la maleducazione” può essere il numero uno della vostra lista. Ogni volta che il vostro tween usa un tono impertinente (o si impegna in urla, nomignoli, offese o insulti), chiamatelo immediatamente, dice Borba. “Mettete in chiaro che vi aspettate rispetto, e che dirle di “calmarsi” quando le parlate è inaccettabile.”

Come disciplinare il vostro adolescente

Dove si trovano: “I genitori devono rendersi conto che stanno avvenendo cambiamenti cerebrali, cambiamenti ormonali”, dice Wooding, “e i ragazzi non hanno il completo controllo del loro comportamento”. La spinta all’indipendenza diventa una forza dominante nella vita dell’adolescente, e il suo gruppo di pari la governa.

Consiglio

Punti critici tipici

Maggiore atteggiamento: Tuo figlio potrebbe non essere ancora un adulto, ma non provare a dirglielo! “Gli adolescenti vogliono prendere tutte le loro decisioni, e cercano di fare cose che non sono ancora pronti a fare”, dice Wooding. “Il problema è che gli adolescenti non sempre prendono buone decisioni perché si basano sulle emozioni piuttosto che sulla ragione o sulla logica.”

Consigli di disciplina da provare con gli adolescenti

Non prenderla sul personale Il tuo adolescente non sta cercando di trovare modi per farti arrabbiare, anche se sembra così, dice Wooding. State calmi e dite a voi stessi che non è una questione personale (“Mia figlia non sta attaccando la mia autorità, non sta attaccando la mia educazione – semplicemente non sta ottenendo quello che vuole in questo momento”). Non si può avere una discussione se solo una persona sta discutendo.

Continuate a porre limiti appropriati: Gli adolescenti si sentono più sicuri quando hanno limiti chiari su questioni come i compiti e il coprifuoco, dice Wooding, ma non inventateveli al volo. Sedetevi con il vostro adolescente alla fine di agosto e stabilite le regole per il prossimo anno scolastico. Ricordatevi anche di costruire più libertà e responsabilità man mano che vostro figlio cresce.

5 regole d’oro della disciplina

1. Sii fermo.
Tutti odiamo i conflitti, ma se non ti attieni alle regole e alle conseguenze che stabilisci, anche i tuoi figli non lo faranno, dice Wooding.

2. Scegli le tue battaglie.
Dai alle piccole cose una piccola attenzione e alle grandi una grande attenzione, e sarai più felice e tranquillo – e (bonus!) anche i vostri figli saranno più felici, più calmi e si comporteranno meglio, dice Pantley.

Pubblicità

3. Lodate, non punite.
Cercate di praticare una disciplina “di buon umore” la maggior parte delle volte, dice Radcliffe. “In parole povere, il vostro tono di voce, il vostro comportamento, le parole che usate, dovrebbero essere tutte positive per vostro figlio l’80% delle volte. Se riesci a fare questo, non puoi sbagliare.”

4. Stabilisci regole e aspettative chiare.
Un gruppo accuratamente selezionato di regole adeguate all’età può rendere la vita familiare molto più facile e fluida, dice Radcliffe. Per esempio, la regola “niente biscotti prima di cena” previene regolari discussioni sullo spuntino prima di cena. La regola “niente computer dopo le 10 di sera” ferma una disputa notturna sullo spegnimento del PC.

5. Fornire amore incondizionato.
Sì, è una sciocchezza, ma i bambini hanno bisogno di sapere che li ami, ogni giorno, anche quando hanno fatto qualcosa di brutto.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *