Perché la mia presa GFCI continua a scattare?

Non è raro che le prese GFCI (Ground Fault Circuit Interrupter) scattino, specialmente durante queste piovose estati monsoniche dell’Arizona settentrionale. Quando scattano stanno cercando di avvertirti di un problema.

Ha senso che il GFCI scatti quando c’è un problema, ma cosa li fa scattare? Cosa fare se la tua presa GFCI continua a scattare? Come fai a sapere qual è il problema?

In questo articolo, vedremo le cause più comuni per cui le prese GCFI continuano a scattare e come risolverle.

Nota – fai sempre attenzione quando lavori con le prese elettriche. Possono verificarsi degli shock e possono causare seri danni. Se non hai esperienza con le prese elettriche è meglio assumere un professionista.

Cos’è una presa GFCI?

Le prese GFCI sono prese di corrente che hanno i loro interruttori incorporati. Lo scopo di un GFCI è di prevenire un guasto a terra. Quando rilevano anche solo 5mA di perdita tra il filo caldo e la terra, la presa scatta per proteggere qualsiasi cosa collegata alla presa. Questo vi impedisce anche di prendere la scossa quando tentate di inserire qualcosa nella presa (cosa che ho apprezzato più di una volta).

Le prese GFCI sono richieste ovunque ci possa essere acqua, come nelle cucine, nei bagni, nelle lavanderie, nei garage, negli spazi vuoti, nelle cantine non finite e all’aperto. Le prese GFCI possono essere usate per qualsiasi circuito da 125 volt, monofase, 15 o 20 ampere.

Sono ottime per proteggervi da scosse elettriche, incendi e danni agli elettrodomestici, ma possono essere fastidiose se continuano a scattare senza apparente motivo o se il problema è difficile da trovare. Per aiutare a risolvere il problema, ecco uno sguardo ai motivi principali per cui le prese GFCI continuano a scattare e cosa fare al riguardo.

Un effettivo guasto a terra

Se il GFCI rileva una perdita di 5mA per guasto a terra, scatta. Questa perdita è causata da un filo caldo che tocca la terra da qualche parte sulla linea elettrica, come un apparecchio o anche la presa stessa. Questo può essere causato da acqua, fili che si toccano, polvere o detriti, ecc.

Isolamento usurato – L’isolamento può diventare usurato o danneggiato nel tempo. Specialmente nei vecchi cablaggi, l’isolamento può seccarsi e rompersi. Se non c’è abbastanza isolamento può causare una perdita elettrica dove i fili sono troppo vicini, che a sua volta fa scattare l’interruttore GFCI.

Deperimento del cablaggio elettrico – Il cablaggio può consumarsi nel tempo. Questo è particolarmente vero per i cavi che sono stati pizzicati o tirati troppo stretti quando sono stati installati. Può rompersi in quei punti di stress.

Polvere o detriti conduttivi – La polvere o i detriti accumulati possono anche causare perdite sufficienti a far scattare il GFCI se la polvere o i detriti sono bagnati o conduttivi.

Umidità – L’umidità ovunque nella linea farà scattare il GFCI. Questo è il problema più comune per le prese esterne. L’acqua può entrare nelle scatole elettriche esterne se sono scoperte o se c’è una quantità eccessiva di pioggia o alta umidità. L’umidità può anche entrare nel cablaggio di un apparecchio.

Assicuratevi di proteggere la presa con un coperchio ermetico o impermeabile. Se c’è acqua nel GFCI, fate scattare l’interruttore e usate un asciugacapelli per asciugare la scatola della presa. Una volta che la presa è completamente asciutta, resettate il GFCI.

Scollegate tutto dalla presa e vedete se il GFCI smette di scattare. Ricollegate tutto uno alla volta per vedere quale apparecchio fa scattare l’interruttore. Controlla quell’apparecchio (o fallo controllare da un professionista) per usura o danno.

Puoi testare la perdita con un tester di corrente di perdita di buona qualità. Se si rileva una perdita, allora l’apparecchio dovrebbe essere riparato.

Un circuito sovraccarico

Le prese GFCI possono gestire 15 o 20 ampere. Questo va bene per gli usi più comuni. Se ci sono troppe cose collegate e che assorbono troppa corrente, l’interruttore scatta per proteggere dal surriscaldamento. In questo caso, la presa sta facendo il suo lavoro.

Tante cose possono sovraccaricare il circuito, compresi motori elettrici installati in modo permanente, illuminazione fluorescente, linee con molte giunture, e anche linee elettriche più lunghe di 100 piedi possono far scattare il GFCI.

Un’altra possibilità è un apparecchio difettoso che assorbe troppa corrente. Questo può essere causato da cattive connessioni o corrosione, o l’apparecchio che si consuma. In questo caso, l’apparecchio deve essere riparato.

Il modo migliore per testare questo è quello di limitare ciò che è collegato alla presa per vedere se il problema va via. Se l’apparecchio non è cattivo, allora potrebbe essere necessario un circuito dedicato solo per quell’apparecchio per limitare la quantità di corrente che passa attraverso il GFCI.

Una presa GFCI difettosa

Tutti i componenti elettrici si degradano nel tempo e le prese GFCI non sono diverse. Sono note per essere buone fino a 25 anni, ma possono fallire molto prima. Molti raccomandano di sostituirle ogni 10 anni. La sostituzione della presa richiede una formazione elettrica o un elettricista.

Dovrebbero essere testate ogni mese premendo i pulsanti di prova e di reset. Se l’interruttore non si resetta, allora la presa GFCI stessa dovrà essere sostituita. Potete anche testare il GFCI con un tester per prese di terra.

Anche se la presa GFCI è buona, il problema può essere all’interno della presa stessa. Per esempio, ho visto il filo di terra allentarsi all’interno della presa e toccare un filo caldo.

Qualcos’altro è male sul circuito

Se la sostituzione della presa non risolve il problema potrebbe esserci un’altra presa sulla linea che è male o qualcosa che è collegato a loro che è male. Potrebbe anche essere un interruttore difettoso.

Risolvere tutti i punti vendita sulla stessa linea scollegando tutto ciò che è collegato ad essi per identificare se il problema è con un apparecchio o una presa. Potrebbe essere necessario testare ogni presa individualmente.

Pensieri finali

Queste sono le cause più comuni e le soluzioni per quando una presa GFCI continua a scattare. Il problema può essere esterno, come l’acqua o un elettrodomestico, troppe cose collegate e che sovraccaricano il circuito, con la presa GFCI stessa, o qualcos’altro a valle sulla stessa linea elettrica.

Siate sempre attenti quando testate le prese elettriche. Se non siete esperti, allora è meglio assumere un professionista esperto e qualificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *