Maternità surrogata gestazionale

La maternità surrogata gestazionale è un’opzione di trattamento disponibile per le donne con alcuni problemi medici ben definiti, di solito un utero assente, per aiutarle ad avere i propri figli genetici. La FIVET permette la creazione di embrioni dai gameti della coppia committente e il successivo trasferimento di questi embrioni nell’utero di una madre surrogata. Le indicazioni per il trattamento includono utero assente, aborto ricorrente, fallimento ripetuto della FIVET e certe condizioni mediche. Il trattamento con la maternità surrogata gestazionale è semplice e segue le procedure di routine della FIVET per la madre committente, con il trasferimento di embrioni freschi o congelati all’ospite surrogata. I risultati del trattamento sono buoni, come ci si aspetterebbe dal trasferimento di embrioni derivati da donne giovani e trasferiti a donne in forma e fertili che sono anche giovani. I tassi di gravidanza clinica raggiunti in grandi serie sono fino al 40% per trasferimento e le serie hanno riportato il 60% delle ospiti che raggiungono nascite vive. La maggior parte dei problemi etici o legali che sono sorti dalla maternità surrogata sono stati causati da accordi di maternità surrogata naturale o parziale. L’esperienza della maternità surrogata gestazionale è stata ampiamente priva di complicazioni e i primi risultati del follow-up dei bambini, delle coppie committenti e dei surrogati sono rassicuranti. In conclusione, le disposizioni di maternità surrogata gestazionale sono realizzate in alcuni paesi europei e negli Stati Uniti. I risultati del trattamento sono soddisfacenti e l’incidenza di complicazioni etiche o legali importanti è stata limitata. La maternità surrogata gestazionale è quindi un trattamento di successo per un piccolo gruppo di donne che altrimenti non sarebbero in grado di avere i propri figli genetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *