Fondamenti di politica: Dove vanno i nostri dollari di tasse federali?

Nell’anno fiscale 2019, il governo federale ha speso 4,4 trilioni di dollari, pari al 21% del prodotto interno lordo (PIL) della nazione. Di quei 4,4 trilioni di dollari, oltre 3,5 trilioni sono stati finanziati dalle entrate federali. L’importo rimanente (984 miliardi di dollari) è stato finanziato da prestiti. Come mostra il grafico qui sotto, tre grandi aree di spesa costituiscono la maggior parte del bilancio:

  • Sicurezza sociale: Nel 2019, il 23% del bilancio, o 1.000 miliardi di dollari, ha pagato per la sicurezza sociale, che ha fornito prestazioni pensionistiche mensili in media di 1.503 dollari a 45 milioni di lavoratori in pensione nel dicembre 2019. La sicurezza sociale ha anche fornito benefici a 3 milioni di coniugi e figli di lavoratori in pensione, 6 milioni di figli e coniugi superstiti di lavoratori deceduti e 10 milioni di lavoratori disabili e le loro persone a carico ammissibili nel dicembre 2019.
  • Medicare, Medicaid, CHIP e sussidi di mercato: Quattro programmi di assicurazione sanitaria – Medicare, Medicaid, il Children’s Health Insurance Program (CHIP) e i sussidi del mercato dell’Affordable Care Act (ACA) – insieme rappresentano il 25% del bilancio nel 2019, o $ 1,1 trilioni. Quasi tre quinti di questo importo, o 651 miliardi di dollari, sono andati a Medicare, che fornisce copertura sanitaria a circa 61 milioni di persone che hanno più di 65 anni o sono disabili. Il resto di questa categoria finanzia Medicaid, CHIP, e le sovvenzioni ACA e i costi del mercato. In un mese tipico, Medicaid e CHIP forniscono assistenza sanitaria o cure a lungo termine a circa 82 milioni di bambini a basso reddito, genitori, anziani e persone con disabilità. Nel 2019, 9,6 milioni degli 11,4 milioni di persone iscritte all’assicurazione sanitaria attraverso il mercato ACA hanno ricevuto sussidi che abbassano i premi e i costi di tasca propria, per un costo stimato di circa 56 miliardi di dollari.
  • Difesa e assistenza alla sicurezza internazionale: Un altro 16% del bilancio, o 697 miliardi di dollari, è stato pagato per la difesa e le attività internazionali legate alla sicurezza. La maggior parte della spesa in questa categoria riflette i costi di base del Dipartimento della Difesa. Il totale include anche il costo delle operazioni di supporto in Afghanistan e altre attività correlate, descritte come Operazioni di contingenza oltremare nel bilancio, il cui finanziamento ammonta a 77 miliardi di dollari nel 2019.

Altre due categorie insieme rappresentano meno di un quinto della spesa:

  • Programmi di rete di sicurezza: Circa l’8% del bilancio federale nel 2019, o 361 miliardi di dollari, ha sostenuto programmi che forniscono aiuti (diversi dall’assicurazione sanitaria o dalle prestazioni di sicurezza sociale) a individui e famiglie che affrontano difficoltà. I programmi della rete di sicurezza includono: le porzioni rimborsabili del credito d’imposta sul reddito guadagnato e del credito d’imposta per i figli, che assistono le famiglie lavoratrici a basso e moderato reddito; programmi che forniscono pagamenti in contanti a individui o famiglie ammissibili, tra cui il reddito di sicurezza supplementare per gli anziani o i disabili poveri e l’assicurazione contro la disoccupazione; varie forme di assistenza in natura per le persone a basso reddito, tra cui SNAP (francobolli alimentari), pasti scolastici, assistenza alle abitazioni a basso reddito, assistenza all’infanzia e aiuto per soddisfare le bollette energetiche domestiche; e vari altri programmi, come quelli che aiutano i bambini abusati o trascurati.

    Tali programmi tengono milioni di persone fuori dalla povertà ogni anno. Un’analisi del CBPP utilizzando la misura supplementare della povertà del Census mostra che i programmi governativi di sicurezza hanno tenuto 37 milioni di persone fuori dalla povertà nell’anno solare 2018. Senza alcuna assistenza governativa al reddito, sia dai programmi di sicurezza che da altri sostegni al reddito come la sicurezza sociale, il tasso di povertà sarebbe stato del 24,0% nel 2018, quasi il doppio dell’attuale 12,8%. E questi programmi hanno ridotto la profondità della povertà per altri milioni di persone, anche quando non le portano al di sopra della soglia di povertà.

  • Interessi sul debito: Il governo federale deve effettuare regolari pagamenti di interessi sul denaro che ha preso in prestito per finanziare i deficit passati – cioè sul debito federale detenuto dal pubblico, che ha raggiunto 16,8 trilioni di dollari alla fine dell’anno fiscale 2019. Nel 2019, questi pagamenti di interessi hanno richiesto 375 miliardi di dollari, o circa l’8% del bilancio.

Come mostra il grafico, il restante quinto della spesa federale sostiene una varietà di altri servizi pubblici. Questi includono la fornitura di assistenza sanitaria e altri benefici ai veterani e i benefici pensionistici ai dipendenti federali in pensione, assicurando cibo e farmaci sicuri, proteggendo l’ambiente, e investendo in istruzione, ricerca scientifica e medica, e infrastrutture di base come strade, ponti e aeroporti. Una fetta molto piccola – meno dell’1% del bilancio – va a programmi non di sicurezza che operano a livello internazionale, compresi i programmi che forniscono aiuti umanitari.

Mentre i critici spesso decantano la “spesa pubblica”, è importante guardare oltre la retorica e determinare se gli effettivi servizi pubblici che il governo fornisce hanno valore. Nella misura in cui tali servizi valgono la pena di essere pagati, l’unico modo per farlo è in ultima analisi con le entrate fiscali. Di conseguenza, quando si pensa ai costi che le tasse impongono, è essenziale bilanciare quei costi con i benefici che la nazione riceve dai servizi pubblici.

Appendice

Perché discutiamo la spesa federale totale, non distinguiamo i programmi finanziati da entrate generali da quelli finanziati da entrate dedicate (ad esempio, la sicurezza sociale). Per maggiori informazioni, vedere Policy Basics: Federal Payroll Taxes.

Abbiamo basato le nostre stime di spesa nell’anno fiscale 2019 sui dati storici più recenti rilasciati dall’Office of Management and Budget. (L’anno fiscale federale 2019 va dal 1° ottobre 2018 al 30 settembre 2019.)

Le grandi categorie di spesa presentate in questo documento sono state costruite sulla base delle classificazioni comunemente utilizzate dalle agenzie di bilancio. Le categorie sono costruite raggruppando programmi e attività correlate in ampie funzioni, che sono ulteriormente suddivise in sottofunzioni. I dettagli di come le categorie usate in questo documento sono state costruite da queste funzioni e sottofunzioni sono descritte qui sotto.

Sicurezza sociale:

Questa categoria consiste di tutte le spese nella funzione di sicurezza sociale (650), inclusi i benefici e i costi amministrativi.

Medicare, Medicaid, CHIP, e sussidi per il mercato:

Questa categoria consiste nella funzione Medicare (570), inclusi i benefici, i costi amministrativi e i premi, così come il conto “Grants to States for Medicaid”, il conto “Children’s health insurance fund”, il “Refundable Premium Tax Credit and Cost Sharing Reductions,” e altri due piccoli conti che supportano i sussidi per il mercato dell’Affordable Care Act (tutti nella funzione 550).

Difesa e assistenza alla sicurezza internazionale:

La componente più grande di questa categoria è la funzione di difesa nazionale (050). Inoltre, questa categoria include la sottofunzione di assistenza alla sicurezza internazionale (152) della funzione affari internazionali.

Programmi di rete di sicurezza:

Questa categoria include tutti i programmi della funzione sicurezza del reddito (600) tranne quelli nelle seguenti due sottofunzioni: pensione e invalidità dei dipendenti federali (602) e assicurazione generale di pensione e invalidità (601). Quest’ultima contiene la Pension Benefit Guarantee Corporation e copre anche i programmi che forniscono prestazioni pensionistiche e di invalidità ad alcuni piccoli gruppi di lavoratori del settore privato.

Interessi sul debito:

Questa categoria contiene la funzione interesse netto (900).

Aree di programma rimanenti:

Questa categoria include tutte le spese federali non incluse in una delle cinque categorie definite sopra. I sottocomponenti di questa categoria che sono visualizzati nel grafico sono definiti come segue:

  • Benefici per pensionati e veterani federali: Questa sottocategoria combina la funzione benefici e servizi per i veterani (700) e la sottofunzione pensionamento e invalidità dei dipendenti federali (602, che fa parte della funzione sicurezza del reddito).
  • Trasporti: Questa sottocategoria consiste nell’intera funzione trasporti (400).
  • Istruzione: La sottocategoria istruzione combina tre sottofunzioni della funzione istruzione, formazione, occupazione e servizi sociali: istruzione elementare, secondaria e professionale; istruzione superiore; ricerca e aiuti educativi generali (sottofunzioni 501, 502 e 503, rispettivamente).
  • Scienza e ricerca medica: Questa sottocategoria è composta dalla funzione generale scienza, spazio e tecnologia (250) e dalla sottofunzione ricerca e formazione sanitaria (552).
  • Non sicurezza internazionale: Questa sottocategoria consiste nella funzione affari internazionali (150) ad eccezione dell’assistenza alla sicurezza internazionale, che è inclusa con la difesa, sopra.
  • Tutti gli altri: Questa sottocategoria consiste in tutte le altre spese federali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *