Colon Sigmoide

Il colon sigmoide inizia all’apertura superiore del bacino minore, dove è continuo con il colon iliaco, e passa trasversalmente attraverso la parte anteriore dell’osso sacro fino al lato destro del bacino.

Curva poi su se stesso e gira verso sinistra per raggiungere la linea mediana all’altezza del terzo pezzo dell’osso sacro, dove si piega verso il basso e termina nel retto.

La sua funzione è di espellere i rifiuti solidi e gassosi dal tratto gastrointestinale. Il suo percorso curvo verso l’ano gli permette di immagazzinare gas nella porzione superiore dell’arco, permettendo al colon di espellere gas senza espellere feci contemporaneamente.

CopertureModifica

Il colon sigmoide è completamente circondato dal peritoneo (e quindi non è retroperitoneale), che forma un mesentere (mesocolon sigmoideo), che diminuisce in lunghezza dal centro verso le estremità dell’ansa, dove scompare, in modo che l’ansa è fissa nelle sue giunzioni con il colon iliaco e il retto, ma gode di una notevole autonomia di movimento nella sua parte centrale.

Alimentazione nervosaModifica

I nervi splancnici pelvici sono la fonte primaria dell’innervazione parasimpatica. I nervi splancnici lombari forniscono l’innervazione simpatica attraverso il ganglio mesenterico inferiore.

RelazioniModifica

Dietro il colon sigmoide ci sono i vasi iliaci esterni, l’ovaio, il nervo otturatore, il piriforme sinistro e il plesso sacrale sinistro dei nervi.

Davanti, è separato dalla vescica nel maschio e dall’utero nella femmina, da alcune spire dell’intestino tenue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *