Che cos’è il FibroScan, e come può aiutare con il fegato grasso?

February 21, 2020

Fatty-Liver-Blog

Se il tuo medico pensa che tu possa avere una malattia del fegato grasso, lui o lei ordinerà diversi test per verificare la diagnosi e determinare quanto del tuo fegato è interessato.

Potresti iniziare con esami del sangue per controllare gli enzimi epatici. Gli enzimi epatici elevati sono un indicatore di alcune condizioni di salute, compreso il fegato grasso. Successivamente, un’ecografia o una TAC del fegato possono aiutare a identificare le anomalie sul fegato.

Se gli enzimi epatici sono elevati e un’ecografia o una TAC mostrano anomalie, il passo successivo è tradizionalmente una biopsia. Per fare una biopsia, un medico inserisce un ago nel tuo fegato per rimuovere un piccolo pezzo di tessuto. Il campione di tessuto sarà inviato a un laboratorio dove sarà esaminato al microscopio.

Una biopsia tradizionale può determinare la diagnosi di fegato grasso escludendo altre condizioni. Può anche aiutare a determinare la gravità del danno al fegato.

Perché una biopsia è una procedura invasiva, ci sono alcuni rischi, come dolore, infezione, sanguinamento e altre complicazioni più gravi.

Come il FibroScan è diverso da una biopsia tradizionale?

Una tecnica più recente per diagnosticare la malattia del fegato grasso utilizza una macchina specializzata basata sugli ultrasuoni per misurare le cicatrici e l’accumulo di grasso, chiamato cambiamento grasso, nel fegato. Come altri esami ad ultrasuoni, il FibroScan è indolore, facile e veloce. E poiché non è invasivo, non comporta gli stessi rischi di una biopsia invasiva.

Un FibroScan non richiede alcuna preparazione speciale, anche se si può essere chiesto di non mangiare o bere per alcune ore prima del FibroScan. È completamente indolore, non è necessario alcun sedativo, e ci vogliono solo pochi minuti per completarlo. Dopo un FibroScan, sarete di nuovo in piedi in pochi minuti senza tempi di recupero o istruzioni speciali.

Come funziona il FibroScan per il fegato grasso?

L’accumulo di cellule di grasso nella malattia del fegato grasso causa cicatrici, chiamate fibrosi. Un modo per misurare la gravità della malattia del fegato grasso è quello di misurare la fibrosi presente nel fegato. La fibrosi causa rigidità nel tessuto epatico.

FibroScan, chiamato anche elastografia transitoria, misura la velocità delle onde ultrasonore mentre si muovono attraverso il fegato. Le onde ultrasonore si muovono a velocità diverse attraverso il tessuto epatico normale e le aree di fibrosi.

I risultati di una FibroScan sono disponibili immediatamente dopo la scansione. Il vostro medico può interpretare i risultati e, insieme, potete fare un piano per il trattamento o ulteriori test, se necessario.

Non aspettate a diagnosticare la vostra condizione del fegato

Se la paura di una biopsia vi impedisce di andare avanti con i test per una possibile malattia del fegato grasso, parlate al vostro medico di FibroScan. Si tratta di una soluzione veloce, indolore e non invasiva che può rapidamente dire al medico informazioni importanti sulla tua condizione. In pochi minuti, si può passare oltre la paura e verso un piano di trattamento.

Aspettare è un’opzione che può avere un prezzo elevato. Lasciare la malattia del fegato grasso non diagnosticata e non trattata è rischioso. La fibrosi grave può portare alla cirrosi, una condizione pericolosa in cui il fegato non può più funzionare correttamente. La cirrosi può essere pericolosa per la vita.

Non ci sono farmaci per il trattamento del fegato grasso, ma i cambiamenti nello stile di vita possono aiutare a invertire la situazione in molti casi. Se siete preoccupati per una possibile malattia del fegato grasso, il momento di parlare con il vostro medico di FibroScan è ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *