4 modi semplici per annaffiare le piante

Sopravvivere all’acqua e annaffiare poco le piante d’appartamento sono due dei modi più comuni in cui le persone ben intenzionate uccidono le loro piante. Capire la giusta quantità d’acqua per diverse varietà di piante può essere difficile, così come determinare la quantità d’acqua da innaffiare quando si è lontani da casa per un po’. Prima di etichettarti come “pollice nero”, continua a leggere per conoscere quattro modi semplici per innaffiare le piante.

Quattro modi per innaffiare le piante

Quattro modi per innaffiare le piante

Dreamstime

Sapere quando innaffiare le piante

Una buona regola empirica quando si tratta di innaffiare le piante è quella di mettere il dito (o il pollice) nel terreno. Se il terreno è umido e pezzi di esso si attaccano al vostro dito senza essere troppo acquoso o fangoso, la vostra pianta sta bene. Se la pianta è stata innaffiata troppo, potrebbe morire se non viene rinvasata immediatamente. Se il terreno è secco e friabile e le foglie sono marroni e appassite, la pianta ha bisogno di acqua e può morire se non riceve umidità. Ricordate, quando si tratta di annaffiare, i cactus e le succulente sono le uniche piante che stanno bene con annaffiature poco frequenti. Queste piante sono progettate per immagazzinare acqua e sono molto tolleranti alla siccità. Tuttavia, hanno bisogno di annaffiature occasionali e un buon modo per farlo è un bagno nel lavandino o una nebulizzazione – continuate a leggere per saperne di più.

4 modi semplici per annaffiare le piante

Metodo di nebulizzazione

Le felci amano particolarmente una buona nebulizzazione. Spesso una nebulizzazione è tutto ciò che è necessario per le felci in quanto tendono a prosperare sull’umidità dell’aria. Le piante con foglie lucide tollerano anche una buona nebulizzazione oltre a un altro metodo di irrigazione. Come bonus, la nebulizzazione può aiutare a rimuovere la polvere che può accumularsi sulle piante con il fogliame lucido.

Metodo di bagnatura del lavandino

Questo metodo è particolarmente efficace per cactus, piante grasse e piante in vaso in terracotta con fori di drenaggio. Quando il terreno è asciutto al tatto, riempire il lavandino con abbastanza acqua da coprire ¾ del vaso della pianta. Metti le piante nel lavandino e lascia i vasi in ammollo per un’ora. Scolate il lavandino e lasciate asciugare i vasi all’esterno prima di rimetterli sul davanzale della finestra. Ripetere come necessario, di solito due volte al mese.

Dispositivi di flusso graduale

Questi possono essere acquistati nei negozi, e sono spesso progettati come bulbi di vetro colorati che sono riempiti con acqua e inseriti nel terreno a testa in giù per rilasciare piccole quantità di acqua nel tempo. Si può fare il proprio con una bottiglia di plastica vuota riciclata. Basta fare alcuni piccoli fori intorno al collo della bottiglia con un coltello affilato. Riempire la bottiglia quasi fino in cima e mettere il tappo. Capovolgi la bottiglia e mettila nel vaso della pianta. L’acqua penetrerà gradualmente dai fori. Questo modo di innaffiare è ideale per coloro che viaggiano e per le persone che dimenticano di innaffiare.

Metodo di innaffiare con due vasi

Puoi evitare il rischio di fuoriuscite d’acqua e ridurre il tempo tra le innaffiature raddoppiando i contenitori. Metti la tua pianta in un contenitore con fori di drenaggio. Questo contenitore non deve essere bello – può essere di plastica, incrinato o anche rotto. Finché ha dei fori di drenaggio adeguati, andrà bene. Poi, cerca un contenitore, una pentola o un vaso che sia abbastanza grande per metterci la pianta in vaso. Questo contenitore non dovrebbe avere fori di drenaggio. Permettere alle radici delle piante di stare in acqua può causare il marciume delle radici, quindi assicurati di controllare il vaso esterno per assicurarti che non si sia raccolta acqua stagnante.

Quali sono i tuoi modi preferiti per innaffiare le piante?

Questo post è stato pubblicato per la prima volta nel 2014 ed è stato aggiornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *